Impianti Industriali

Impianti Industriali e Tecnologia alimentare » Impianti Industriali

L'impianto industriale (fisico o meccanico) si riferisce all'infrastruttura necessaria utilizzata per il funzionamento e la manutenzione di un determinato impianto. Si tratta di un'area di istruzione generale che si occupa di tecnologia e industria e non deve essere confusa con "stabilimento di produzione" nel senso di "fabbrica". È una disciplina ingegneristica che include le scienze ingegneristiche e l'ottimizzazione di processi complessi, sistemi o organizzazioni. L'obiettivo principale per le persone all'interno di questa disciplina è migliorare l'efficienza, aumentare l'efficacia della produzione, il controllo della qualità e ridurre i costi rendendo i loro prodotti più attraenti e commerciabili. L'ingegneria industriale si occupa dello sviluppo, del miglioramento e dell'implementazione di sistemi integrati di persone, denaro, conoscenze, informazioni, attrezzature, energia, materiali, cosi come analisi e sintesi. Pertanto, l'ingegneria industriale è la branca dell'ingegneria che consiste nel capire come fare o fare le cose meglio. Per questo campo, De Lorenzo ha progettato una vasta gamma di impianti industriali di modeste dimensioni, consigliati per istituti professionali, scuole professionali e istituti tecnici, quali:

• Impianto per lo studio del fenomeno dell’assorbimento e desorbimento analizzando le varie variabili che influenzano il sistema, come; il flusso del liquido in ingresso, il flusso di gas in entrata, flusso di gas e il rapporto liquido. L'assorbimento che è un processo fisico o chimico in cui atomi, molecole o ioni entrano in massa o materiale solido e desorbimento è un fenomeno per cui una sostanza viene rilasciata da o attraverso una superficie.

• Impianto combinato di reattori chimici per studiare la reazione chimica in un reattore chimico tubolare e in un reattore a serbatoio agitato; il reattore chimico è un volume chiuso nel quale avviene una reazione chimica e il reattore del serbatoio agitato è dove uno o più reagenti fluidi sono introdotti in un serbatoio che è tipicamente agitato con una girante per assicurare una corretta miscelazione dei reagenti mentre l'effluente del reattore è rimosso. È completo di personal computer e software SCADA che consente il monitoraggio e il controllo a distanza dell'impianto.

• Impianto di distillazione continua per studiare come rimuovere un liquido volatile per arricchire un soluto che lavora a pressione atmosferica o in depressione. Questo tipo di impianto è ampiamente utilizzato nelle industrie di processo chimico in cui è necessario distillare grandi quantità di liquido. Il principio per la distillazione continua è quando una miscela liquida viene riscaldata in modo che bolle, la composizione del vapore al di sopra del liquido differisce dalla composizione liquida. Se questo vapore viene quindi separato e condensato in un liquido, diventa più ricco nel componente (i) di punto di ebollizione inferiore della miscela originale.

• Impianto di purificazione del gas per testare la rimozione di particelle solide da una corrente di gas, attraverso diversi metodi come sedimentatore statico, sedimentatore dinamico e separatore ciclonico e confrontando tutti e tre i processi.

• Impianto di estrazione liquido-liquido per eseguire un'operazione di trasferimento di materia in base alla dissoluzione di uno o più componenti di una miscela liquida in un solvente selettivo, immiscibile con il liquido. Questo processo viene solitamente eseguito quando la separazione per distillazione è inefficace o impraticabile. Rimuove un'impurità o recupera un prodotto desiderato sciogliendo il materiale grezzo in un solvente in cui altri componenti del materiale di alimentazione sono solubili.

• Impianto di estrazione solido-liquido per effettuare studi di estrazione utilizzando diversi solidi e modificando le principali variabili che influiscono sul processo come flusso di liquido leggero, velocità di rotazione della vite senza fine, temperatura del solvente, velocità di avanzamento solido e angolo di inclinazione. Questo processo consente di rimuovere componenti solubili dai solidi usando un solvente, come ad esempio ottenere oli da semi oleosi o sali metallici dai minerali.

• Impianto di erosione - corrosione per testare gli effetti dell'erosione e / o corrosione in campioni di materiali diversi. Il fenomeno erosione - corrosione è una degradazione della superficie del materiale a causa dell'azione meccanica, spesso con l'infiltrazione di liquido, l'abrasione da una sospensione, particelle sospese in liquidi o gas a flusso rapido, bolle o goccioline, cavitazione, ecc. Può essere descritto come erosione meccanica del materiale (strato protettivo o di ossido passivo sulla sua superficie) e maggiore corrosione del materiale (se la velocità di corrosione del materiale dipende dallo spessore dello strato di ossido).

• Impianto di scambiatore di calore che consente di studiare il dispositivo che trasferisce il calore da un mezzo a un altro, tra un oggetto solido e un fluido, o tra due o più fluidi che possono essere separati da una parete per impedire la miscelazione o possono essere a contatto diretto. Sono ampiamente utilizzati nel riscaldamento degli ambienti, nella refrigerazione, nel condizionamento dell'aria, nelle centrali elettriche, negli impianti chimici, negli impianti petrolchimici, nelle raffinerie di petrolio, nella lavorazione del gas naturale e negli impianti di trattamento delle acque reflue. L'impianto consente un confronto tra i tre tipi più comuni di scambiatori di calore: piastre riscaldanti, tubi concentrici e scambiatori a fascio tubiero.

• Impianto di protezione catodica; è una tecnica utilizzata per controllare la corrosione della struttura metallica rendendola il catodo di una cella elettrochimica. Questa tecnica protegge una vasta gamma di strutture metalliche in vari ambienti, quali condutture di acqua o gasolio, serbatoi di stoccaggio di acciaio come scaldabagni domestici, pali di pilastro di acciaio, scafi di navi e imbarcazioni ecc. Un'altra importante applicazione è in acciaio zincato, in cui un rivestimento sacrificale di zinco su parti in acciaio li protegge dalla ruggine. Per questo fenomeno, De Lorenzo ha sviluppato un banco di addestramento, in due versioni singola e doppia, per fornire strutture per studiare il caso di sistemi isolati, nonché il caso di sistemi in cui sono accoppiati metalli diversi. Vengono forniti con dispositivi adatti per evidenziare i parametri e per costruire con una certa precisione le curve di polarizzazione. Il vantaggio della versione a doppia stazione è la possibilità di eseguire contemporaneamente lo stesso esperimento con valori diversi dei parametri. Sono completi di interfaccia PC e software per l'acquisizione dei dati.

• Impianto compressore monostadio per l'attuazione delle caratteristiche operative di un compressore volumetrico monostadio, di tipo industriale, e in particolare dei suoi campi di applicazione. Viene fornito con un software di supervisione già installato su un personal computer collegato all'hardware che raccoglie i dati operativi del sistema e controlla il funzionamento del trainer. È completo di sensori e strumenti di misura per monitorare la portata, il numero di giri, la coppia e la pressione. Comprende inoltre inverter, motore CA, serbatoio di accumulo, pannello di controllo, contatore multifunzione e valvola per la regolazione finale delle operazioni e la stazione di riduzione.

Prodotti / Impianti Industriali

ProdottoCodiceSchedaSpecifiche di GaraManualiVideo
IMPIANTO DI ASSORBIMENTO-DESORBIMENTODL CH11
REATTORE CHIMICO COMBINATODL CH12
DISTILLAZIONE IN CONTINUODL CH13
PURIFICAZIONE DEI GASDL CH14
ESTRAZIONE LIQUIDO-LIQUIDODL CH15
ESTRAZIONE SOLIDO-LIQUIDODL CH16
IMPIANTO PER LO STUDIO DI EROSIONE-CORROSIONEDL CH17
SCAMBIATORE DI CALOREDL PH02
COMPRESSORE A STADIO SINGOLODL OG11