Biomedicale

Elettronica » Biomedicale

Laboratorio scuola superiore campo biomedico. L’obiettivo di questo laboratorio è studiare I differenti circuiti elettronici che sono comunamente usati nelle pratiche cliniche per mezzo di moduli propedeutici e avanzati. Consiste in una parte del sistema TIME, con lo stesso hardware, ma rivolto a coloro che vogliono approfondire il campo biomedico. È stato progettato da De Lorenzo per formare ingegneri per lo sviluppo di attrezzature e tecnici per il suo funzionamento e la sua manutenzione. Gli argomenti base sono: trasduttori, amplificatori, filtri e conversioni degli impulsi e quelle applicazioni che vanno da ECG / EEG / EMG al monitoraggio della pressione sanguigna passando attraverso la magnetoterapia e la terapia laser. Un indicatore di guasti, per la risoluzione dei problemi, e fornito per tutte le schede insieme a un software CAI per l’interfaccia on il PC. Questo laboratorio e completo di alimentatori con o senza interfaccia PC e strumentazione virtuale. È raccomandato per scuole superiori e i primi anni di università.

Prodotti

TRASDUTTORI

Questo blocco si occupa di sensori biomedicali e trasduttori. In questo corso si utilizzerà, come criterio di classificazione dei sensori e trasduttori, il principio fisico alla base del loro funzionamento.
Si considereranno i sensori e i trasduttori: resistivi, induttivi, ottici o fotoelettrici.

DL 3155BIO1

AMPLIFICATORI

Il segnale elettrico prodotto dai sensori è, di norma, ad un basso livello di ampiezza e di potenza, per cui è necessario amplificarlo prima di poterlo trasmettere, elaborare ulteriormente per via analogica o numerica e visualizzare.

DL 3155BIO2

FILTRI

In questo corso si studieranno i dispositivi che consentono il passaggio dei segnali biomedicali con determinate caratteristiche, attenuando quelli che non rientrano nei parametri desiderati.

DL 3155BIO3

CONVERSIONE

I sistemi di monitoraggio di eventi come, per esempio, la frequenza delle pulsazioni cardiache, la frequenza respiratoria, ecc., richiedono che un segnale analogico venga convertito in impulsi e visualizzato su un display per poter essere misurato.
In questo corso gli studenti studieranno alcuni circuiti per la conversione da analogica a impulso, indicatore di suono e frequenzimetro analogico.

DL 3155BIO4

ECG – EEG - EMG

I potenziali bioelettrici sono oggi registrati di routine in numerose specialità della moderna pratica clinica. Tali potenziali sono il risultato di un’attività elettrochimica di una classe di cellule, dette cellule eccitabili, che compongono i tessuti nervosi, muscolari e ghiandolari.
La misura dei fenomeni bioelettrici è quindi utilizzata per conoscere l’attività elettrochimica di tali tessuti. I segnali bioelettrici di più largo impiego, quali l’elettrocardiogramma, l’elettroencefalogramma e l’elettromiogramma, hanno tutti un’ampiezza assai piccola e sono generati da sorgenti con alta impedenza interna.

RITMO CARDIACO

A ogni battito cardiaco la pressione sanguigna arteriosa si innalza (periodo sistolico) e l’estremità delle dita aumentano leggermente di dimensione mentre l’accresciuta ossigenazione fa diminuire la densità ottica del tessuto epidermico.
Durante il periodo di rilassamento cardiaco (periodo diastolico) la pressione diminuisce, la densità aumenta e diminuisce la grandezza fisica dell’estremità delle dita. Poiché queste variazioni cicliche seguono il ritmo cardiaco, possono essere usate per determinare la frequenza delle pulsazioni periferiche.

DL 3155BIO6

TEMPERATURA E RESPIRAZIONE

La temperatura corporea viene regolata in gran parte dall’ipotalamo. Questa regione del cervello regola il meccanismo omeostatico che promuove sia la perdita che la produzione di calore. Nonostante il cambiamento delle condizioni ambientali, l’ipotalamo mantiene la temperatura interna costante. Inoltre, la temperatura esterna della pelle viene controllata sia dall’ipotalamo che da sensori termici che provocano sia l’afflusso di sangue alla pelle che la sudorazione.
Il sistema respiratorio trasporta l’ossigeno al sangue ed espelle biossido di carbonio nell’atmosfera. La frequenza respiratoria può essere determinata misurando l’espansione o la contrazione del petto e anche misurando il movimento di aria che entra e esce da una narice.

DL 3155BIO7

RESISTENZA GALVANICA DELLA PELLE

Al passaggio di una corrente elettrica, la pelle mostra una resistenza che è normalmente entro il range da la 100 kOhm fino a 1 MOhm. Tale resistenza diminuisce durante periodi di stress emotivo. I cambiamenti della resistenza sono particolarmente significativi sul palmo delle mani e sulla pianta dei piedi. Inoltre, la superficie della pelle mostra un potenziale elettrico, che può raggiungere fino a 50 mV e che può anche essere influenzato da stati emotivi.

DL 3155BIO8

AUDIOMETRO

L’audiometro è utilizzato nel campo medico per misurare la soglia di udibilità dei suoni. Un generatore di segnale audio fornisce tutte le frequenze comprese tra 20 Hz e 25kHz. Il soggetto, tramite una cuffia, verifica il livello di sensibilità presente tra le orecchie.

DL 3155BIO9

T.E.N.S.

TENS, o stimolazione elettrica transcutanea dei nervi, è una particolare forma d'onda a bassa frequenza che, una volta applicata per mezzo di elettrodi nella zona della proiezione cutanea del dolore (trigger area), consente una riduzione quasi immediata e duratura della sensibilità dolorosa. Per questa ragione è un’efficace terapia sicura ed innocua per il trattamento di tutti i dolori muscolari e scheletrici, nevralgie, dolori reumatici, dolori articolari, cefalea, dolori lombari, sciatalgie ed altre affezioni.

DL 3155BIO10

MAGNETOTERAPIA

Campi magnetici a bassa frequenza e a bassa intensità e campi elettromagnetici ad alta frequenza, in cui la componente magnetica è quasi pari alla componente elettrica, agiscono su tutto il corpo attraverso un effetto di sostituzione o di attivazione delle correnti elettriche mancanti. Di conseguenza, provocano una rapida rigenerazione dei tessuti ossei e cutanei e aumentano notevolmente le difese immunitarie dell’organismo.

DL 3155BIO11

ELETTROSTIMOLAZIONE

L'elettrostimolazione, o la contrazione muscolare involontaria che è causata da impulsi elettrici, è una pratica utilizzata sia nella riabilitazione sia nello sport o fitness. Essa provoca contrazioni muscolari selettive, più potenti ed estese rispetto a quelle che sono possibili attraverso sforzi volontari; permette, senza sforzi fisici, risultati sorprendenti come l'aumento del tono e del volume dei muscoli, aumenta il metabolismo dei grassi con conseguente riduzione delle zone adipose, tonifica i muscoli e riattiva progressivamente la funzionalità di arti che hanno bisogno di rieducazione.

DL 3155BIO12

LASERTERAPIA

I.R. é un fascio di luce monocromatica non visibile (in quanto emessa nell'infrarosso), unidirezionale, che trasporta notevoli quantità di energia rappresentata da fotoni. Questa radiazione non produce calore, non altera i tessuti e non viene in alcun modo avvertita dal soggetto sottoposta a terapia. Esplica un'azione anti-infiammatoria e rivitalizzante.

DL 3155BIO13

IONOFORESI

La Ionoforesi è una tecnica che consente di far penetrare le sostanze in forma ionica dalla superficie della pelle agli strati più profondi tramite corrente. Queste sostanze, definite principi attivi, di diversa grandezza e peso molecolare, diventano estremamente efficaci in quanto agiscono all’interno dei tessuti cutanei a concentrazioni maggiori.

DL 3155BIO14

TERAPIA A ULTRASUONI

La potenza di penetrazione degli ultrasuoni nei tessuti del corpo umano ha rivoluzionato il campo della diagnostica medica. Questa proprietà viene usata con successo in fisioterapia, dove gli ultrasuoni hanno dimostrato un notevole valore curativo in diverse affezioni quali artriti, lombaggini, rigidità articolari e molte altre.

DL 3155BIO15

MONITORAGGIO DELLA PRESSIONE SANGUIGNA

I vasi sanguigni richiedono una certa pressione perché il sangue possa fluire adeguatamente. Ogni battito provoca un'onda di pressione che si trasferisce alle arterie. Il valore superiore (sistole) è la pressione massima che si registra nell'arteria come conseguenza del battito. Il valore inferiore (diastole) corrisponde alla pressione nelle arterie tra due battiti. Pertanto, è necessario valutare bene la pressione e le sue variazioni attraverso un misuratore digitale di pressione e battiti.

DL 3155BIO16

BASE DI ALIMENTAZIONE, STRUMENTAZIONE VIRTUALE E CONNESSIONE AL PC

Caratteristiche:
•Interfaccia per la connessione al PC.
• Regolazione di tensione e   protezione contro la sovratensione  e corto circuito.  
• La base è fornita completa di un set di cavi di collegamento.

DL 3155AL2RM

BASE DI ALIMENTAZIONE E CONNESSIONE AL PC

Caratteristiche:
• Interfaccia per la connessione al PC.
• Struttura robusta e design moderno.
• Regolazione di tensione e   protezione contro la sovra tensione e corto circuito.
• La base è fornita completa di un set di cavi di collegamento.

DL 3155AL2

Prodotti / Biomedicale

ProdottoCodiceSchedaSpecifiche di GaraManualiVideo
TRASDUTTORIDL 3155BIO1
AMPLIFICATORIDL 3155BIO2
FILTRIDL 3155BIO3
CONVERSIONEDL 3155BIO4
ECG - EEG - EMGDL 3155BIO5
RITMO CARDIACODL 3155BIO6
TEMPERATURA E RESPIRAZIONEDL 3155BIO7
RESISTENZA GALVANICA DELLA PELLEDL 3155BIO8
AUDIOMETRODL 3155BIO9
T.E.N.S.DL 3155BIO10
MAGNETOTERAPIADL 3155BIO11
ELETTROSTIMOLAZIONEDL 3155BIO12
LASERTERAPIADL 3155BIO13
IONOFORESIDL 3155BIO14
TERAPIA A ULTRASUONIDL 3155BIO15
MONITORAGGIO DELLA PRESSIONE SANGUIGNADL 3155BIO16
ALIMENTAZIONE CON INTERFACCIA AL PC E STRUMENTAZIONE VIRTUALEDL 3155AL2RM